OTTOBRE IN ROSA

Era un monito lanciato dal professor Umberto Veronesi la frase: “I trattamenti non devono più guarire la malattia dimenticando la persona… Non possiamo più curare qualcuno senza sapere chi è, cosa pensa, qual è il suo progetto di vita”. La bellezza potrebbe aiutare molte pazienti oncologiche a rinascere dall’incubo del tumore. Piccoli accorgimenti per prendersi cura di sé, della propria anima, del proprio sentire, e tornare a piacersi sono i consigli che noi sanitari e tutti gli operatori del benessere vorremmo dare . È per questo che ho suggerito alla consigliera di Loria (Tv), il titolo “Cancro e Bellezza”. Facciamo che sia la bellezza a lottare contro il male.!. Una bellezza pura, fatta di attenzioni e tocchi semplici ma decisi, non sospesi. Abbiamo quindi deciso di invitare un’oncologa molto amata, la dott.ssa Bortolin, che potesse raccontare quali sono le domande che i pazienti le pongono maggiormente. Una psicologa, dott.ssa Bertelli, che ci spieghi se perdere i capelli significa perdere la femminilità. Io parlerò di bellezza nella scrittura, di medicina narrativa e di quanto questa sia una terapia per i pazienti oncologici. Ci sarà anche la testimonianza di qualche paziente oltre che la presenza di una estetista che opera nel campo dell’estetica oncologica, Silvia Crestani. Aprirà la serata, (la terza marchiata Lilt in questo Ottobre in Rosa), il presidente Lilt provinciale dott. Gava, direttore della radioterapia ulss2 Marca Trevigiana.

Prenotate il vostro posto ! Vi ricordiamo che al mattino, dalle 9.30 alle 12.30 il camper di Lilt sarà in piazza mercato a Loria con volontari che forniranno qualsiasi info sulle iniziative Lilt della nostra delegazione e con un medico per visite senologiche gratuite.

Condividi l’articolo su:

Articoli correlati

LE CICATRICI

LE CICATRICI

Ho trovato uno studio scientifico sulle cicatrici davvero interessante. Gli autori hanno cercato di sottolineare...

Continua a leggere